venerdì 2 febbraio 2007

48 ore allo sciopero

Cronaca degli avvenimenti intercorsi fra ieri e oggi.

Ieri, 1° febbraio 2007, una delegazione formata da Rsu, OO.SS e lavoratori Wind si è recata in Regione per partecipare ad un incontro con la IV Commissione Attività Produttive formata da consiglieri regionali e discutere la situazione del Call Center di Sesto San Giovanni.
Dopo aver esposto i temi ormai a noi noti, e quindi informato le parti, la palla è passata ai consiglieri i quali, fra le altre, hanno in particolare sollevato la questione riguardante le commesse pubbliche appaltate a Wind (Consip) e annunciato di rivolgersi al Ministero del Lavoro facendo pressioni politiche per bloccare il progetto di esternalizzazione.

Oggi, 2° febbraio 2007, si è tenuta presso la sede CGIL - CISL - UIL di Sesto un'assemblea generale. Erano presenti tutti i lavoratori del Call Center, Rsu Wind e Vodafone, OO.SS, Bruno Casati, Assessore Provinciale al Lavoro e al Contrasto Crisi Industriali ed Occupazionali, il sindaco di Sesto San Giovanni Giorgio Oldrini e il vice-sindaco Demetrio Morabito, Luciano Muhlbauer, Consigliere Regionale di Rifondazione Comunista, un giornalista di Report.
Abbiamo ascoltato ed apprezzato il discorso, l'appoggio incondizionato e la solidarietà di ciascuno di loro.
In sintesi ogni partecipante concorda pienamente sul fatto che questa esternalizzazione è un problema non solo economico ma anche sociale, che va visto in un'ottica più allargata rispetto alle persone momentaneamente coinvolte e che, quindi, necessita di un intervento politico e delle parti sociali perchè si possa troncare sul nascere questo preoccupante disegno di precarizzazione del lavoro.
Ripercorsa l'analisi dei fatti accaduti dal 12 gennaio ad oggi è stato fatto il punto sull'organizzazione dello sciopero di lunedì 5 febbraio a Roma per il quale otteniamo il pieno appoggio e coesione non solo dai politici e sindacalisti Wind presenti ma anche da Rsu rappresentanti altre aziende del settore. Infatti l'obiettivo delle azioni future sarà anche quello di coinvolgere l'intero settore delle telecomunicazioni.
L'assemblea si conclude con la presentazione di un ordine del giorno che ha riscosso unanime plauso, nel quale si ribadisce la linea da noi decisa e da tutti condivisa: parti politiche, sociali, sindacali concordano pienamente nell'intenzione di far recedere l'azienda da questo sconsiderato progetto di esternalizzazione.
Come anticipato l'assemblea è stata ripresa da un giornalista della trasmissione televisiva "Report", il quale si è successivamente intrattenuto con alcuni colleghi per raccogliere testimonianze ed interviste.

Alle 14:30 presso la Camera del Lavoro di Milano una delegazione ha incontrato l'On. Piero Fassino e lo ha informato della nostra situazione. L'Onorevole e la sua Segreteria ha raccolto la documentazione necessaria e ha espresso l'impegno di incontrarsi con l'On. Damiano per aprire un tavolo nazionale con l'azienda e le parti sociali.
Alle ore 19:00 di questa sera andrà in onda su Telelombardia il servizio relativo a questo incontro. Nella medesima occasione sono state rilasciate interviste a Rtl 102.5, Ansa e Kronos.

Sull'onda di questa intensa agenda rinnoviamo l'appuntamento per lo sciopero di lunedì 5 febbraio a Roma e vi auguriamo un buon fine settimana.

19 commenti:

willy ha detto...

Ok ragazzi, ci siamo!
Ora più che mai dobbiamo essere uniti ed invadere Roma!
Non sarà una passeggiata, ma ne varrà del ns futuro..x cui coraggio!

Anonimo ha detto...

ok!

Anonimo ha detto...

Fassino, leader del maggiore partito di Governo, sa.
Damiano, ministro del lavoro, sa.
I parti PRC e PDCI sono informatissimi.
Vediamo se tutte queste persone si dimostreranno di Sinistra, persone che tengono fede agli impegni presi o si dimostreranno dei semplici quaqquaraquà!

Anonimo ha detto...

Hai ragione, NON DOBBIAMO ASSOLUTAMENTE MOLLARE...!! tutti uniti per difendere un posto di lavoro e garantirci un FUTURO!
Oggi anche Fassino ha parlato di noi... tutti a ROMA dunque a far sentire la nostra voce!

Anonimo ha detto...

10 100 1.000 PRESIDIANTI A FAR SCINTILLE !!!!!

IRIS_VIOLET

Anonimo ha detto...

Ragazzi dobbiamo rimanere uniti affinchè questa nostra lotta raggiunga l'obbiettivo prefissato!!
La parola d'ordine OGGI è RESISTENZA ad OLTRANZA, per difendere il nostro futuro e quello dei nostri figli!!
A ROMA mi auguro di vedere gente MOTIVATA ed INCAZZATA.
Nessuna trattativa con chi ha voglia solo di prendereci per il CULO!!

nanasarda ha detto...

i pulman sono pronti, spero anche voi tutti!

Prof.Spalmalacqua ha detto...

Tra i volantini, striscioni e quant’altro propongo di lasciare sul posto davanti al ministero una grande bacheca piena di post-it con scritti i nostri pensieri ma anche quelli della gente che passa e che vuole esprimere solidarietà.

Che ne dite? chi riesce a recuperare dei blocchetti li porti sul pullman avremo tutto il viaggio per scriverli.
Prof.
Prof.

Diamante ha detto...

Ok ragazzi....
oggi è il
GIORNO....
tutti pronti alla partenza per Roma.

Ci vediamo là!

cgil3palermo ha detto...

Hasta siempre!

Il lavoro non si tocca,
un abbraccio

Francesca ha detto...

Ciao ragazzi ,siete sempre nei miei pensieri .
Anche se a Roma non potro' essere presente,saro' al presidio davanti al call center.
Spero tanto che tutta questa lotta dia i suoi frutti soprattutto per voi ma anche per le altre sedi di Wind.
Allora Lotta all'infamia ,alla bassezza morale!
Con affetto,
Francesca da Palermo.

Anonimo ha detto...

Sapete quale sarà la mossa dell'egiziano visto il can can mosso, ed il tirare in ballo della commessa CONSIP ?

Mollerà tutto e cederà Wind al miglior offerente.
Era questo il suo scopo ragazzi e lo ha raggiunto. Uscire di scena non per colpa sua, ma scaricare la per colpa a noi, al governo, ai sindacati.E' comodo no ?
Quello che purtroppo rimarrà dalle macerie è la situazione pesante economica di Wind !!
Intervenga lo stato e faccia rientrare ENEL nel capitale sociale di Wind. La colpa di tutta questa situazione è del precente escutivo, dei capi di ENEL ed anche del presente esecuitvo che con stè cacchio di liberaklizzazione a rotto le palle !!!
Come sarebbe bello fare sapere ufficialmente anche alle borse internazionali che tipo do coerenza hanno i ns. acquirenti !!!
Ciao

Anonimo ha detto...

Ragazzi, portatevi una pettorina catarifrangente sul tipo di quelle da auto per colorare la manifestazione.

Vix

jade ha detto...

Ragazzi, vista la mia condizione non potrò essere a Roma, e non sapete quanto mi dispiaccia. Mi accontenterò di essere in costante contatto telefonico con alcuni di voi. Detto questo, rinrazio tutti voi che sarete lì a lottare anche per me e per tutti gli altri che non saranno fra voi tra poco sui pullman, grazie di cuore!

Anonimo ha detto...

- 90 minuti alla partenza... ROMA STIAMO ARRIVANDO

Anonimo ha detto...

sono un pò in ritardo....siete ormai a Roma.Io a casa con il mio pancione ma il cuore a Roma in mezzo a voi!! ironia della sorte le mie 40 settimane di gravidanza terminano oggi..spero di poter sentire il pianto della mia bimba mentre voi tornate a casa con un bel successo in tasca, almeno in termini di prospettive e numeri a nostro favore. Non finiamo di crederci!!!

GRAZIE PER IL CULO CHE VI STATE FACENDO ANCHE PER NOI..GRAZIE
Debby

MUCHO GUAPA ha detto...

Iris-Violet e basta con sti 10 100 1000! Cambia ritornello! Che fissata che sei!!! PIROMANEEEEEEE!!
Hehehehehehehehe

Scherzi a parte, sono d'accordo con te, e difatti ne abbiamo fatte di scintille a Roma!!! ;))

BESOS MUCHO GUAPA

MUCHO GUAPA ha detto...

Debbbyyyyy! Spero che la tua bimba sia nata!!!! Noi ci battiamo anche per te e per lei! Non temere!!

KISS MUCHO GUAPA

MUCHO GUAPA ha detto...

Se proprio Wind deve essere venduta...bè, di sicuro io la mia pellaccia la venderò cara!!!! E poi, se ci comprasse un acquirente migliore, magari una S.p.A. con un bel capitale sociale che da più sicurezza, e che tutto il resto rimanga invariato...forse sto troppo sognando ad occhi aperti!!!!

BESOS MUCHO GUAPA