martedì 13 febbraio 2007

Edizione straordinaria. Sciopero a Milano - Sesto San Giovanni il 26 febbraio

Roma, 13 febbraio 2007

COMUNICATO STAMPA

Le Segreterie nazionali di SLC/CGIL, FISTEL/CISL e UILCOM/UIL insieme al Coordinamento nazionale delle RSU di Wind, riunitesi a Roma il giorno 12 Febbraio 2007, nel ribadire le proprie ragioni contro la cessione del call center di Sesto San Giovanni perché sbagliate e contraddittorie rispetto ad una politica industriale basata sulla crescita e sulla qualità, hanno indetto per il giorno 26 febbraio p.v. un’intera giornata di sciopero, con contestuale manifestazione nazionale a Milano - Sesto San Giovanni.

Dopo il successo del 5 febbraio, con adesioni superiori al 90%, la posizione delle organizzazioni sindacali è infatti ora più forte, evidenziando come le preoccupazioni dei colleghi di Sesto San Giovanni, siano le preoccupazioni di tutti i lavoratori di Wind, in particolare di quelli della rete e degli affari generali, timorosi per un futuro dell’impresa sempre più concentrato sulla riduzione dei costi e della qualità.

Infine SLC, FISTEL e UILCOM, in accordo con le RSU, annunciano di ritirare i propri rappresentanti presso la commissione etica dell’impresa.

Si richiede infine alle diverse istituzioni interessate dalla vertenza (Enti Locali, Ministero delle Attività produttive e Ministero del Lavoro) di sollecitare ulteriormente la sospensione della decisione assunta dall’azienda, anche per compiere tutti quei necessari approfondimenti che una scelta simile comporta, a livello di futuro tanto della Wind che dell’intero settore delle TLC.

Le Segreterie Nazionali
SLC-CGIL, FISTEL-CISL, UILCOM-UIL

Il Coordinamento Nazionale RSU.

SLC - CGIL Sindacato Lavoratori Comunicazione

FISTel - CISL Federazione Informazione Spettacolo e Telecomunicazioni

UILCOM - UIL Unione Italiana Lavoratori della Comunicazione

41 commenti:

Prof.Spalmalacqua ha detto...

Ah ma allora è a Milano!!!
Chiedo scusa per la mail polemica nel post precedente.
Dove sarà il concentramento?
Il prof.

Anonimo ha detto...

Ciao ragazzi,
io e la piccola Zoe ci saremo ,ma si fa' veramente a Sesto lo sciopero?
Dai su non arrendiamoci proprio adesso e' guerra.

P.S.un grande augurio alla nuova arrivata Ylenia che ieri e' venuta al mondo , e tantissimi auguri a mamma Debby e papa' Mimmo.

FGdi275 ha detto...

No caro prof Spalma, la manifestazione sembra che sarà a Sesto S.G..
E ti presento anche quello che secondo me è successo:
durante la riunione fatta al mattino abbiamo votato per fare la manifestazione a Milano!!!
Il pomeriggio, a seguito di una bella spiegazione su tutti gli appoggi che avremo dal comune di sesto, sindaco etc. hanno votato per Sesto. Ma l’abbiamo scelto noi o ce l’hanno fatto scegliere??? Sappiamo per certo che l’appoggio che avremo dal comune di Sesto, a Milano sarebbe stato impossibile averlo??? E perché mai un palchetto in piazza Cairoli (o in Foro Bonaparte) non lo avrebbero dovuto permettere???
Premetto che non credo che a Sesto la visibilità sarà per forza inferiore, quello dipende da noi, MA credo PERO’ (permettetemi questa licenza) che i sindacalisti abbiano fatto una bella manovra oratoria per far sembrare che il luogo della manifestazione “Sesto” l'abbiamo scelta noi!
Se analizziamo il comunicato stampa qui postato avevano già deciso il luogo ("Milano - Sesto San Giovanni" vuol dire Sesto San Giovanni, non Milano). Il comunicato è del giorno 12, quindi vuol dire il giorno prima delle riunioni fatte al ns call center!!! Chissà se i sindacati avevano chiesto anche i permessi per Milano? Non dico a priori che Sesto non vada bene, dico che la chiarezza "ragazzi, per Milano non siamo più in tempo a chiedere i permessi" oppure “abbiamo già chiesto i permessi per Sesto” sarebbe stata più onesta...
Questa è la situazione, chiunque mi voglia convincere del contrario ben venga, se sarà a Milano, meglio ancora, però la mia analisi calza davvero a pennello, forse Occam non avrebbe nulla da ridire. Se con la mia teoria vi ho un po’convinto vorrà dire che diffideremo un pochino (io lo faccio sempre) chi ci rappresenta, ma non ora.
Ora la cosa più importante è che la voce con la quale esprimo questo mio pensiero la userò anche per farmi sentire in manifestazione, Sesto o Milano che sia, so che sarà lì che dovrò urlare più forte non qui, e spero che ad urlare insieme a me ci siano le stesse persone che c’erano in piazza Barberini e che la voce la tirino fuori anche quelli che a Roma non l’hanno fatto.
Sappiamo che due scioperi in un mese sono troppi, ma anche il sopruso (da parte di Wind) che riceviamo è troppo!
Di nuovo, tutti insieme: Mai, mai, mai… No, no, no!!!!

Anonimo ha detto...

Io non riesco proprio a capirvi.

Mi è sempre stato insegnato che ciò che viene deciso in assemblea con una regolare votazione è legge, noi vi abbiamo dato mandato di organizzare la manifestazione a Milano.
Voi non eravate d'accordo, benissimo in assemblea si discuteva e cercavate di convincerci che era meglio sesto san giovanni.
Una parte di noi voleva fare la manifestazione di sabato, una parte tra cui il sindacato NO, benissimo se ne è ampliamente discusso in assemblea e ci avete convinti a fare solo i presidi.

VOI NON POTETE PERMETTERVI di ignorare una regolare votazione fatta in assemblea solo perchè avevate già deciso di fare la manifestazione a S.S.Giovanni
VOI NON POTETE PERMETTERVI per paura di un flop su Milano di ignorare ciò che vi gridano i lavoratori.

Il pomeriggio avete votato sesto benissimo li avete contati i voti del mattino???

Così stravolgete totalmente le regole, allo stesso modo potreste sentirvi liberi di firmare qualsiasi accordo il 27 se soltanto vi viene in mente che così riuscite a tutelarci di più.

Sono allibito, questo non è il modo corretto di fare.

Continuo a sostenere la lotta solo per i nostri colleghi del call center non certo per un sindacato che in questo caso si è dimostrato non solo sordo ma anche arrogante, che le fate a fare le assemblee?.

Prof.Spalmalacqua ha detto...

Vorrei ricordare a tutti che nell'assemblea del 2 febbraio i sindacati hanno ricevuto da noi il diniego a firmare la cessione.
il prof.

Anonimo ha detto...

cari colleghi, la cisl sta diffondendo la notizia che l'azienda sarebbe disponibile a conciliare il trasferimento verso Omnia con 10.000 euro lordi. Ricordo a voi tutti che chi dovesse accettare la proposta non potrebbe piu' rivendicare niente nei confronti di wind. Questo vuol dire che nel caso di fallimento di Omnia vi attaccate.......e tirate!
Siete sicuri che queste eventuali proposte si concretizzeranno?
Non fatevi fregare. Stanno provando a zittirci!!!

Capitanfreedom ha detto...

Vi segnalo questo importante e fondamentale articolo apparso sul Corriere della Sera di oggi. Lascio a voi ogni commento. Scaricate l'articolo a questo indirizzo e diffondetelo il più possibile, grazie:
http://www.hostingfiles.net/files/20070214030610_padreSawiris.zip

Capitanfreedom ha detto...

Scusate. Ripeto ilo link di scaricamento dell'articolo sovraindicato:
Il padre e il figlio

Anonimo ha detto...

ragazzi, vogliono destabilizzarci, vogliono indurci a mollare ...
in questo momento non stiamo trattando, ricordiamocelo, quindi queste proposte non hanno senso!!
Non molliamo, continuiamo a lottare, per i nostri diritti, per il nostro futuro!

Prof.Spalmalacqua ha detto...

Lo sapevo, lo sentivo che ieri in assemblea c'era qualcosa che non andava. Lo sapevo che la CISL stava covando qualcosa sotto.
il prof.

Anonimo ha detto...

Era ora che qualcuno si muovesse. Anzi, la vostra lotta andrebbe collegata a livello regionale e nazionale con tutti gli operatori ed impiegati di altri comparti industriali che rischiano la famosa esternalizzazione.

Andrebbe finalmente messo in faccia a tutti la realtà che ormai è diventata prassi nel nostro paese, che è fatta da gare di appalto dove vincono quasi esclusivamente le società che offrono servizi a prezzi stracciati a danno dei lavoratori appiattendone lo stipendio.

Sto parlando soprattutto delle società di cooperative e di tutte quelle aziende che applicano contratti e inquadramenti di livello che spesso non c'entrano nulla con la mansione che si ricopre/ricoprirà, demotivando il personale e rendendo un servizi sempre piu' scadente.

Cercate di allearvi con altre situazioni e che esca una sola voce.

Basta Esternalizzazioni svendendo i lavoratori.

Basta gare d'appalto al ribasso.

Basta società di cooperative ed aziende di servizi dai comportamenti subdoli e ricattatori.

Basta accettare lavori da meno di 1000 euro netti al mese.

E' ora di tornare al passato.

E' ora di Internalizzare tutto.

Ciao a tutti

Angelo

cc_iv ha detto...

nel precedente post mi ero un pò incazz. Scusate ma molte cose sono saltate fuori solo a seguito del post... tipo che c'è un gruppo addetto alla stampa ecc., che ci sono varie strade tentate ...
Il ns appoggio ci sarà sempre... ribadisco che è in forse il nostro futuro!
Volevo solo chiedervi di darci sempre tutte le info sul blog unico mezzo di comunicaz. che al momento possiamo vedere in az. e grazie al quale possiamo subito organizzarci noi lavoratori di call center.
Inoltre se oltre ai link esterni (che possiamo vedere solo a casa) ci metteste 2 righe su quanto riportano i link stessi abbiamo da subito idea di tutto perchè noi siamo gli sfigati a cui hanno tolto anche internet!!!
Forza e coraggio per il 26/02/07

Anonimo ha detto...

togliete da subito la sigla CISL dal comunicato

grazie

ps: un tessarato CISL fino alle 17.33 di oggi

Anonimo ha detto...

come ci si cancella dalla cisl?
fatemi sapere.

grazie .
MI SENTO TRADITA DOPO ANNI DI TESSERE PAGATE E ORA OSO DIRE DI SOLDI RUBATI DALLA MIA BUSTA PAGA

Dipendenti Wind Sesto San Giovanni ha detto...

Vi comunichiamo che oggi è successo qualcosa di importante, la cui cronaca sarà pubblicata nel primo post di domani, perchè tutti siano informati in modo oggettivo ed uniforme.
QUalcosa trapela anche dai commenti generosi di voi, e va bene.
Cio' che invece non possiamo avallare è il trascendere in commenti che aprono irresponsabilmente il fianco a prevedibili contromosse.
Nomi, cognomi, offese, irrispettosità che infrangono le basilari regole del vivere in comune, ma soprattutto commenti che, nonostante rappresentino legittimi sfoghi, non ci aiutano, bensì ci danneggiano, verranno eliminati.
Come al solito ci appelliamo non al buon senso ma all'intelligenza di ognuno di noi.
In ogni caso, l'abuso di questo strumento precluderà la possibilità di inserire ulteriori commenti.
Grazie e ciao a tutti.

Anonimo ha detto...

via la cisl da milano

Anonimo ha detto...

Una notizia importante.Oggi il ministro Damiano ha fatto partire il controllo sulla regolarità lavorativa dei call center italiani.
A marzo lo stesso ministro aprirà con le parti sociali il tavolo sugli ammortizzatori. SUL MERCATO DEL LAVORO e sulle pensioni.
E' l' ora di darsi da fare politicamente spingendo i sindacati per perorare la ns. causa e cercare di fare slittare la cessione a dopo il mese di Marzo 2007 per vedere gli sviluppi su questi nuovi fatti.
Il ministro Damiano se davvero ci vuole aiutare deve chiedere a Wind la sospensione per almeno 30 giorni del provvedimento !!!

Saluti

Codex ha detto...

Martedì 20 febbraio alle ore 18 presso la Sala Buzzati sita in Milano, via Balzan 3 (angolo via San Marco 21)si terrà un incontro sul LAVORO DEBOLE. L'incontro sarà presieduto dal Min. Cesare Damiano e da Bruno Manghi. L'ingresso è libero previa prenotazione obbligatoria: 0229532248.

Sfruttiamo anche quest'occasione per ricordare al Ministro la nostra vertenza. Una massiccia presenza di lavoratori Wind di Sesto sarebbe opportuna (magari corredata da qualche striscione/cartellone).

maskulo ha detto...

http://it.biz.yahoo.com/13022007/2/wind-call-center-sciopero-26-febbraio.html

chi mi passa a citofonare?

Codex ha detto...

maskulo, il link mica funziona :( per il citofono vediamo di far passare il sindaco :)

Anonimo ha detto...

In attesa della cronaca di quanto accaduto oggi trovo allarmante leggere di questi presunti 10.000 euro che sarebbero offerti in cambio del consenso alla cessione individuale. Spero si tratti di una bufala. Lo stato di agitazione è aperto, Cgil Cisl Uil delle Tlc hanno UNITARIAMENTE dichiarato sciopero nazionale Wind per il 26.02. In assenza di qualsivolgia incontro, confronto, trattativa come é mai possibile che vengano diffuse queste informazioni?! Che la fonte sia sindacale o aziendale la gravità non cambia. Trattativa e sciopero non possono coesistere. Teniamo, tenete gli occhi e le orecchie ben aperte. Il mandato lo danno i Lavoratori. Le fughe in avanti vanno respinte con calma ed altrettanta fermezza. Bando all'emotività. State vicino alle RSU e supportatele.

Anonimo ha detto...

siamo al muro contro muro lavoratori - azienda

cosi avanti fino alla fine

cisl vergognati e porta via le bandiere

wind vergognati per quello che sati facendo a 275 famiglie

MUCHO GUAPA ha detto...

Contiamo sull'appoggio di tutti! Ora più di prima siamo carichi, sopratutto a fronte di quello che è successo ieri in azienda! Venire a conoscenza di certi marciumi che potremmo addirittura definire "storici"...ma basta con le spartizioni di queste torte!! All'azienda ed a chi si fa comprare, auguro solo "torte" di vacca!!! Basta peccare di ingenuità, io per prima! Lo ammetto, alle volte è l'essere troppo fiduciosi o ingenui che ci fa sedere un pò!! L'ingenuità di solito viene dipinta come un pregio, ma troppo spesso si rivela essere un peccato!!! E'lo stare sempre in guardia che ci salva la pellaccia! Bisogna essere uniti, e tenere gli occhi ben aperti! Il rischio qui e' di venire ESTERNALIZZATI con tutto quel che ne consegue!!!
E' vero che a Milano avremmo avuto più visibilità, ma ragazzi anche Sesto non è un paesello sperduto nel nulla!!! A Roma ci siamo già stati, ed è stato fantastico (pullman a parte)! Spero tanto di poter bissare od addirittura surclassare quel giorno, pertanto non è importante a questo punto che sia Milano o Sesto S.G.!
Do ragione a chi dice che come al solito era già deciso e le nostre decisioni sono state ignorate...ma questo è un punto da risolvere in altra sede, faccia a faccia con chi fa finta di essere sordo (forse perchè come al solito le mazzette non mancano mai, e con le mani impegnate si fa fatica a pulirsi le orecchie). Ragazzi, l'importante è che allo sciopero ci andiamo TUTTI, e che su tutte le sedi a livello Nazionale ci sia grande adesione!!!! Dobbiamo fare un gran bel baccano, anche questa volta! Ricordiamoci che all'Azienda da fastidio, e molto anche! Tant'è vero che cercano di comprarci con poche lire, o meglio briciole! Pertanto OKKIO, sempre all'erta! E partecipazione NUMERORSA!

KISS

Anonimo ha detto...

ma il cislino si è dimesso??

Anonimo ha detto...

alla manifestazione non partecipera' nessuno di rm napoli e palermo. saremo in 4 gatti. soprattutto a loreteggio Il problema non gli tocca per cui non gli interessa.
come si dice morte tua vita mea

iris_violet ha detto...

Alla luce di cio' che e' successo ieri ora piu' che mai dobbiamo essere uniti e soprattutto inc----- perche' e' inaccettabile che uno dei rappresentanti si presti a questi giochetti infimi. E' inaccettabile che l'azienda o chi per essa compia queste azioni a dir poco gravi e subdole!!

Ragazzi sveglia!!!! Qui ci stanno prendendo in giro ed e' inammissibile perche' siamo persone innanzitutto e seconda cosa siamo lavoratori percio' come tali abbiamo una dignita': se neanche i nostri rappresentanti (eletti da NOI per farci tutelare) ci rispettano e' bene che inizino realmente a rispettarci e tutelarci come prevede appunto la loro funzione!!!
RAGA FACCIAMOGLI IL XXXX perche' questi giochetti son inammissibili da chiunque!
NOI non siamo in vendita NE' IL NOSTRO SILENZIO!!!
VERGOGNA PER CHI CERCA DI COMPRARE IL NOSTRO SILENZIO!!!!!!!
NON STIAMO IN SILENZIO!!!

DOMANI TUTTI IN ASSEMBLEA STRAORDINARIA DALLE 10!!!!! TUTTIIIIII!!!!!!

iris_violet

Anonimo ha detto...

io ho fiducia in Palermo e Ivrea!!

capelli rosa ha detto...

In qualità di lavoratore del sito di Sesto chiedo:

- dimissioni con effetto immediato della RSU CISL coinvolta

- rimozione delle bandiere CISL all'esterno dell'edificio di Sesto

- separazione dei futuri comunicati per sigle sindacali. Basta dichiarazioni unitarie

- assenza di bandiere CISL dalla manifestazione del giorno 26 febbraio

Chi contratta alle spalle dei lavoratori, senza alcun mandato, non ha alcun diritto, sul piano morale, nel partecipare alla lotta dei dipendenti.

No alla CISL nelle assemblee sindacali. Vergogna! Servi del padrone!

Anonimo ha detto...

ma finitela di dire fesserie.è gente che avente votato voi. anche il fatto di fare sciopero il 26 3 giorni prima della cessione.ma che pensate che l azienda tre giorni prima cambi idea.
mi spiace dirlo ma sono sicura che questa volta per come avete trattotao quasto sciopero con non comunicazioni su assemblee e per date avrete un riscontro pesantemente negativo.

Anonimo ha detto...

Cara anonima, dal modo in cui scrivi pare che la faccenda non ti tocchi minimamente. Buon per te.
Se ti va vieni a parlare con noi, potresti capire molte cose, tra cui le difficoltà in cui oggettivamente ci troviamo nell'organizzare. Nessuno dice di non aver fatto errori, queso è chiaro. Parlare però di fesserie non è carino nei confronti di chi sta sputando sangue.
Grazie.

MisterX

Anonimo ha detto...

i latini dicevano: divide et impera (dividi e comanda).
Non facciamoci prendere dall'emotività, non litighiamo tra Noi ma uniamoci Tutti!
L'azienda ci ha provato e forse in buona fede qualcuno ci è cascato ma non è successo nulla!
Ribadiamo TUTTI che non vogliamo andare ad Omnia!

Anonimo ha detto...

IO non voglio litigare e se non me ne fregava niente non partecipavo allo sciopero precedente . ma in tutta onesta non credo che parteciperò a questo come tanti e tanti e tanti altri. ma non saro io a dare i numeri sara il 26 febbraio a darli.
i nostri sindacalisti non si sono mai sbattuti, i colleghi sindacalisti che verranno ceduti non ci hanno fatto neanche sapere dell assemblea di ieri. capito l interesse. se non interessa avoi perchè dovrebbe interessare a noi. UNITI SEMPRE SEMPRE E ATTENZIONE AI SINDACALISTI.

MUCHO GUAPA ha detto...

Chi fa minaccie, tipo "sono sicura che questa volta per come avete trattato quasto sciopero con non comunicazioni su assemblee e per date avrete un riscontro pesantemente negativo", può tranquillamente cominciare ad andare a lavorare in Omnia o per CHISSA'CHI con le sue gambe. Troppo comodo aspettare che siano gli altri a fare il "lavoro sporco". Le non comunicazione quali sarebbero, nello specifico?? Sarebbe più corretto specificare alcuni dati:

Lo sciopero è stato deciso tramite assemblea sindacale, come è stato deciso quello di Roma, e non mi sembra vi sia stata differenza di gestione tra le due cose, dato che è stata subito comunicata la cosa (di certo non è stata tenuta segreta), con BEN due settimane di anticipo. Se poi ci sono RSU che sulle altri sedi non comunicano, che colpa ne hanno i lavoratori di Sesto S.G.?? E diciamola allora che c'è gente che probabilmente è ancora talmente stupida da pensare di avere il cxxlo al caldo per sempre! Questo è il futuro che ci si prospetta, ma NON SOLO A NOI. Se poi la gente come al solito ha bisogno di sbatterci la testa, okkei, ma ricordiamoci che a Milano non si fa fatica a trovare lavoro, ma ALTROVE si fa moooooltaaa fatica, eccome!! Se poi a queste persone non dispiace ritrovarsi con nulla in tasca, tranne probabilmente i pochi spiccioli che si riesce ad accattonara...Be', complimenti a chi la pensa così allora! I vostri figli vi chiederanno spiegazioni di questo, quando toccherà a loro!!! Intanto con le nostre RSU ci chiariremo domani, per quanto accaduto ieri qui in sede a SESTO, e gli si chideranno spiegazioni su certi comportamenti. Però consiglio anche a tutti quelli che dicono di non ricevere informazioni da parte dei sindacati, di chiedere spiegazioni alle proprie RSU. Se ancora non l'avete fatto, è perchè alla fine non avete voglia di lottare, e vi siete già arresi in nome della pigrizia o di un miraggio (la poltrona ancora calda).

KISS

Prof.Spalmalacqua ha detto...

Intanto annuncio che domani pomeriggio ci sarà assemblea straordinaria. Le RSU dovrebbero darne comunicato a breve. Fate girare la notizia più che potete.
Il prof.

anti mucha guapa ha detto...

mucho guapa, paladina della giustizia ma a quante manifestazioni sei andata oltre roma?? quanti Mondowind hai presidiato? attedniamo tali risposte!

Anonimo ha detto...

appunto, sai dire che la gente minaccia quando invece esprime solo un sentore in un ambiente diverso dal vostro.tutti sono dispiaciuti a tutti trema il fondo schiena per una possibile fine, ma molti credono inutile fare questo sciopero 2 giorni prima della cessione. se nessuno ha ilcoraggio di dirlo io lo dico perche mi spiace ma è la verità e quello che sentono le mie e tante altre orecchie.dal primo sciopero ci aspettavamo dei risultati ma cosa è arrivato niente.l azienda sta sistemando tutto per omnia per poterli far entrare tranquillamente.non si sono sentiti minacciati un attimo. e forse il 26 è troppo tardi per uno sciopero si doveva fare a caldo subito anche questa settimana al massimo lunedi prox.

Anonimo ha detto...

DOVREBBERO COMPRARE VOI 2 (IRIS E GUAPA) CON 2 SOLDI! SABATO SI PRESIDIA NON SI FA SHOPPING!
PREDICARE BENE E RAZZOLATE MALE!

aguila_2000 ha detto...

ciao ragazzi , sono la grande aguila blanca che vi parla :
la perla di saggezza che voglio dare oggi e' semplice : un saggio diceva che per fare un grande oceano ci vogliono tante piccole goccioline d' acqua(ed un po di sale ci aggiungerei) questo non per fare gli spaghetti ma per dirvi che il vero significato che ha questo scipero come tutti gli scioperi e di trasmettere un idea a chi governa affinche' lo faccia meglio di come lo sta facendo indipendentemente dal singolo caso di wind , per cui l'adesione allo sciopero in questione e' richiesta non perche 3gg prima del passaggio wind blocchi tutto ma soprattutto per dire ai governanti in italia che gli italiani chiedono nuove leggi e nuove regole nel mercato del lavoro che tutelino i piu' deboli che in questo caso siamo noi ma in mille altri casi sono tutti gli iataliani e non solo italiani anche gli egiziani e gli indiani ecc.. per cui forza e coraggio venite a fare sentire la vostra voce per formare un grande oceano ci vuole unche la tua acqua ed il tuo sale soprattutto !!

MUCHO GUAPA ha detto...

All'anti Mucho Guapa ed alla proposta di vendere me ed Iris per due soldi rispondo:

Sei una persona abbastanza anonima in tutti i sensi, ed evidentemente non sei di Sesto, altrimenti sapresti! Per me non sei nessuno e di certo non devo rendere conto a te. Se mi dici chi sei, potremmo anche discutere del perchè tu abbia scritto un post abbastanza polemico e non inerente l'argomento. L'ho trovato proprio fuori luogo (anche se mi ha fatto sorridere della tua ingenuità/ignoranza). Per caso ti sei sentito chiamato in causa? Ti aspettiamo o qui in sede a Sesto per mostrarti il nostro operato, oppure al presidio MondoWind, visto che ci tieni così tanto. Oppure potresti venire allo scipero del 26, sempre che tu non sia troppo indaffarato a fare altro! Fammi sapere, attendo tue notizie con ansia!

BESOS MUCHO GUAPA

INSALATAROMANA ha detto...

CHE NON SONO NESSUNO SICURAMENTE E' VERO.
IO SONO DI SESTO,, PARTECIPO AI PRESIDI E ALLO SCIOPERO.
BASTA CON QUESTE TUE POLEMICHE INUTILI.PIUTTOSTO LE TUE PAROLE E LA TUA FORZA SPRECALE DURANTE I PRESIDI INVECE DI PARLARE SEMPRE..... A VAMPERA!
FANNO BENE SE VI COMPRANO ASSIEME!

MUCHO GUAPA ha detto...

Insalataromana,

Guarda che ci sono molte forme di lotta all'esternalizzazione a cui partecipo anche io, e se mi conosci lo dovresti sapere. Seguirò comunque il tuo consiglio che accetto molto volentieri, ed incanalerò la mia voglia di fare e la mia rabbia durante i presidi e le riunioni etc... Cosa che comunque ho già fatto. Grazie del tuo prezioso consiglio!

SALUTI