venerdì 16 marzo 2007

Incespichiamo



Atleti pronti ad incespicare alla Stramilano

Finalmente SABATO è alle porte, rispolverate magliette e striscioni che il MONDOWIND in P.zza CORDUSIO ci aspetta… e ci aspetta numeroso dalle 16.00 alle 18.00 !!!
Ragazzi, ora più che mai NON MOLLIAMO.
Ma c’è un altro appuntamento che ci potrebbe interessare: DOMENICA 1 APRILE 2007 STRAMILANO DA PROTAGONISTI .
Appuntamenti sportivi, momenti di spettacolo, solidarietà, riflessione e come sempre tanto divertimento con:
Stramilano dei 50.000 - Km 12 - Ore 9.00 Piazza Duomo.

INIZIATE A SCALDARVI
vi proponiamo due tipi di allenamento, dedicati a chi vuole partecipare alla Stramilano dei 50.000 a ritmo di camminata veloce o, invece, interamente di corsa. Recatevi sul sito della Stramilano e saprete come prepararvi nei mesi che precedono l’appuntamento del 1 aprile, per avere nelle gambe tutta l’energia per coprire i 12 chilometri del percorso senza problemi.

E mi raccomando a NON INCESPICARE, ripeto, VIETATO INCESPICARE durante la corsa tutti bardati di magliette e cartelli….potrebbero notarci troppo
.

Ed ora facciamo un pò di rassegna stampa, andando a leggere un paio di comunicati di segreterie di Sindacati e su Zeusnews, a proposito delle minacce di questi giorni di Naguib Sawiris.

Comunicato Fistel: Fistel-Cisl invita il Governo ad attivarsi da subito nei confronti delli Wind.

Zeusnews: Minacce? Suggerimento: revocare licenza Umts a Wind;

Infine, a voi il comunicato stampa Uilcom:

"COMUNICATO STAMPA

Per la UILCOM le dichiarazioni di Wind sulle ricadute occupazionali a seguito del taglio del costo delle ricariche sono inquietanti. Nei giorni scorsi il Ministro Bersani ha "sconsigliato guerre." La Uilcom ha raccolto l'invito, ma avverte che, se le dichiarazioni di Wind, su probabili tagli occupazionali apparsi sulla stampa nei giorni scorsi trovassero conferma, lo scontro sociale che ne deriverebbe coinvolgerebbe il Governo e il Ministero competente. Per la Uilcom, il Governo si assumerebbe la responsabilità politica e morale nei confronti dei lavoratori e delle loro famiglie per la leggerezza di un “provvedimento populista" senza aver fatto un serio approfondimento del settore TLC, dei significativi livelli di liberalizzazione, della compatibilità sociale delle tariffe e dei prezzi tra i più competitivi dell'Europa. Sarebbe stato opportuno per la Uilcom, quando si tagliano nettamente circa 2 miliardi di euro ad un settore ancora in fase di strart-up, ascoltare anche le parti sindacali per verificarne la compatibilità sul piano occupazionale.

IL SEGRETARIO NAZIONALE (Giorgio Serao)

Roma, 15 marzo 2007"

Buon fine settimana.

4 commenti:

heyciao ha detto...

incespicherò

Codex ha detto...

io incespico sempre.

Jeero ha detto...

io ho una predisposizione a incespicare nei miei stessi piedi!

dago ha detto...

Non ci posso credere, stamattina sorpresa sulla verifica delle presenze del personale aziendale: anzichè impuntarsi per rimettere in funzione i lettori badge, accanto alla firma bisogna indicare l'ora reale di ingresso, cioè quella in cui sei al piano tenendo conto della postazione TL.
E' assurdo accettare passivamente simili cambiamenti. Dovrebbe contare, come è sempre stato, l'ora di ingresso in azienda. Chi è abituato ad arrivare un minuto prima dell'inizio del proprio turno di lavoro sarà quindi sempre in ritardo..... Non ho parole