lunedì 12 febbraio 2007

Continua il grande successo dei presidi ai punti-vendita

Nello scorso week-end ennesimo grande successo dei presidi di protesta ed informazione, che potrebbero essere estesi anche ai giorni infrasettimanali.

Circa 70 i lavoratori coinvolti che hanno esposto striscioni e cartelli nei pressi dei tre punti vendita di proprietà situati in Corso Vercelli, Piazza Cordusio e Corso Buenos Aires, a Milano.

Nel volantinaggio sono stati distribuiti ai passanti migliaia
di manifestini che spiegavano la situazione in cui versano i lavoratori del call center di Sesto e le preoccupazioni per il proprio futuro professionale, sottolineando il rischio che tutta l’attività di customer care possa essere esternalizzata, generando un peggioramento della qualità del servizio offerto alla clientela.

Molteplici le dimostrazioni di solidarietà della gente, parsa dav
vero interessata alla vicenda e che ha assicurato il passaparola, scarsissimo l’afflusso ai negozi.

E per sabato prossimo si preannunciano grandi novità! Stay with us.


25 commenti:

Anonimo ha detto...

Sono uno dei passanti a cui avete dato il volantino sabato in Duomo,ho deciso di cambiare operatore per le schede telefoniche mia e di mia moglie.Wind dovrebbe vergognarsi.

G.Arancio

Codex ha detto...

questi presidi danno molto fastidio all'azienda che a sua volta ha dato molti fastidi a noi: continuare continuare continuare!

Anonimo ha detto...

Al Sig. Arancio,

volevo ringraziarla per la solidarità! E' veramente uno schifo, e questo è il futuro nostro e dei nostri figlio, oggi!

Una dei 275 (non un numero ma "solo" una persona).

index ha detto...

Grandissimo il Signor Arancio... seguiamo il suo esempio!!!!

Anonimo ha detto...

Direi che abbiamo trovato la nostra mascotte (spero si scriva così). Il bambino nella foto è bellissimo e ci fa sperare in un futuro migliore.

Anonimo ha detto...

Un'azienda che, in tempi di profitti, decide di lasciare a casa una parte dei suoi dipendenti non è un'azienda che ha in mente lo sviluppo e la crescita ma è un'azienda che pensa solo ad aumentare il fatturato abbassando le spese a discapito del servizio. Avevo cambiato operatore, passando a Wind perchè credevo nella solidità di un'azienda tutta italiana che avesse a cuore la soddisfazione dei propri clienti, migliorando la qualità dei propri servizi anche grazie al lavoro di un call center solido e preparato. Ora apprendo che si ripete la solita storia delle grandi aziende italiane. L'unico obiettivo sono i profitti a breve termine. Non importa se il servizio scadrà inevitabilmente. Non importa se le persone che hanno contribuito a far crescere l'azienda andranno a breve ad accrescere il numero dei lavoratori precari. Che delusione ! Wind, avevi iniziato così bene, ma ora è tempo di ritornare alle origini. Tornerò al mio vecchio operatore. Con questo piccolo messaggio, vorrei esprimere tutta la mia solidarietà ai ragazzi del Call Center di Sesto San Giovanni. Vi sono vicino anche perchè anch'io qualche anno fa mi sono trovato nelle stesse condizioni.

Anonimo ha detto...

grazie al clt arancio... speriamo che siamo sempre di piu ai presidi cosi' piu' persone sentiranno le nostre motivazioni

Anonimo ha detto...

...è una bimba!!
GRAZIE ISABEL!

Anonimo ha detto...

mi fate tenerezza....sembra che viviate su un altro pianeta...
forse non avete ancora capito che facendo qualche sciopero, volantinaggio, presidi, assemblee, non si ottiene nulla.
Forse non sapete che gli imprenditori e la logica del profitto sono molto piu' forti di 275 lavoratori, ma sono piu' forti perche' le leggi sono dalla loro parte e quindi possono assolutamente decidere di esternalizzarvi quando e come vogliono, tant'e' che persino la politica non puo' far nulla.
Questo lo avete gia' capito che a parole tutti i politici sono sempre disponibili, ma poi non possono far nulla perche' in italia come nel mondo non sono i politici che decidono, ma chi detiene il potere vero e cioe' gli imprenditori.
Fidatevi, e' una partita persa.....l'unico consiglio che vi posso dare e' intavolare subito una trattativa per la garanzia dei vostri diritti presso la nuova azienda, cercando magari di farvi dare una buona uscita da parte di wind.
Almeno portate a casa un po' di soldi......
Auguri

Capelli rosa ha detto...

Intascare due lire vendendo il nostro orgoglio? Mai, piuttosto la fame. Non voglio avere rimorsi.
Insieme, fino alla fine, che non sarà il giorno 1 Marzo ma molto più in là nel tempo. Questo è poco ma sicuro.

Anonimo ha detto...

apprezzo il tuo ottimismo capelli rosa, pero' credo che con l'orgoglio non ci mangi.....
ok non essere arrendevoli, cosa che peraltro mi sembra non sia successo, pero' bisogna anche avere il senso della realta', e volenti o nolenti la realta' e ' che Sawiris ha deciso e gia' da molto tempo.
Credi che i dirigenti wind si impietosiscono a vedere 2 mamme o tre ragazzine con dei bei cartelloni colorati? mah....
Tu dici che non sara' dal 1 marzo il passaggio ma molto piu' in la, non vorrei deprimerti ma cosi' sara', perche' cosi' hanno deciso e il coltello dalla parte del manico, per il discorso che facevo prima ce l'hanno loro.
Fidati, prenditi le due lire che ti fanno schifo perche' altre aziende non ti danno manco quelle ma al massimo un calcio nel culo....bye

Capelli rosa ha detto...

Non ho detto che il passaggio non sarà il giorno 1 marzo, ho detto che la fine sarà molto più in là. I dipendenti di Telecom, di Sea, di Ansaldo ecc. hanno dimostrato come le finte cessioni di ramo d'azienda possano essere riconosciute tali anche dopo anni. IO NON MOLLO e più so che do fastidio a Wind più continuo nelle attività che permettono alla gente comune di comprendere quale progetto abbia in mente Sawiris.
Credo di essere grande abbastanza per scegliere come vivere il mio futuro, se da pecora o da leone.

Anonimo ha detto...

infatti ognuno e' liberissimo di scegliere la propria strategia, ricordati anche pero' che le cause per le societa' che hai citato erano state iniziate prima delle ultime modifiche della legge Biagi che hanno ampliato ulteriormente le possibilita' nel campo delle cessioni di rami di azienda.
Ritengo inoltre che e' errato dire che chi lotta e' leone e chi trova un compromesso e' pecora, a volte l'intelligenza sta proprio nel comprendere il punto di equilibrio oltre il quale si rischia di peggiorare solo le cose.
al mio paese si dice piuttosto che niente..piuttosto, oppure meglio pochi,sporchi, ma subito che tanti, forse, un domani.

Anonimo ha detto...

fortunatamente c'è chi non si arrende, chi non molla, chi non accetta decisioni di altri in silenzio anche se hanno il coltello dalla parte del manico, altrimenti tanti diritti acquisiti nel corso della storia ce li saremmo scordati!!

NOI NON MOLLIAMO!!!!

pappier ha detto...

Grazie anonimo per i preziosi consigli e le illuminanti considerazioni ma certe frasi ("mi fate tenerezza....sembra che viviate su un altro pianeta...") RISPARMIATELE!!!

NON MOLLIAMO!!

Anonimo ha detto...

A leggere quello che scrivi "Anonimo" vengono in mente quei vecchietti che quando ci sono degli operai in strada, si fermano a dispensare i loro preziosi consigli su come i lavori verrebbero perfetti se li facessero loro.
Non fanno che parlare, parlare, parlare e hanno un pò di cultura di questo, un pò di quell'altro insomma sanno di tutto un pò e dall'alto della loro "navigata esperienza", ci illuminano la strada anche se nessuno gli ha chiesto di farlo.
Una volta c'era la pubblicità dell'"amaro qualunque", un prodotto che calzava a pennello per questi personaggi...quelli che "si stava meglio quando si stava peggio"...quelli che "non ci sono più le mezze stagioni, non si sa più cosa mettere"...quelli che "con l'Euro è raddoppiato tutto"...Ce vo'pazienza.....

Anonimo ha detto...

ritengo che certa gente debba imparare molto dalla saggezza dei vecchietti......
a volte dispensano consigli molto utili, ma capisco che a volte per dei ragazzetti/e gli anziani siano visti solo come dei rincoglioniti....
poi col tempo, quando crescerete, capirete tante cose e rivaluterete
le frasi fatte e i consigli di chi certe cose le ha gia' vissute....
amen
viva gli ospizi....

Anonimo ha detto...

cari colleghi, la cisl sta diffondendo la notizia che l'azienda sarebbe disponibile a conciliare il trasferimento verso Omnia con 10.000 euro lordi. Ricordo a voi tutti che chi dovesse accettare la proposta non potrebbe piu' rivendicare niente nei confronti di wind. Questo vuol dire che nel caso di fallimento di Omnia vi attaccate.......e tirate!
Siete sicuri che queste eventuali proposte si concretizzeranno?
Non fatevi fregare. Stanno provando a zittirci!

Capelli rosa ha detto...

"Ritengo inoltre che e' errato dire che chi lotta e' leone e chi trova un compromesso e' pecora, a volte l'intelligenza sta proprio nel comprendere il punto di equilibrio oltre il quale si rischia di peggiorare solo le cose.
al mio paese si dice piuttosto che niente..piuttosto, oppure meglio pochi,sporchi, ma subito che tanti, forse, un domani."

La mia visione è assolutamente personale, soggettiva, quindi mi scuso se sono stato offensivo, ti assicuro che non era mia intenzione. Francamente di un punto di equilibrio non abbiamo bisogno, abbiamo bisogno di persone disposte a battersi per una idea. Crollato Sesto tutti gli altri call center (e non solo) cadranno come pedine di un lungo domino. Il punto non è "eglio pochi e subito che tanti, forse, domani" ma "meglio pochi subito o prendersi una bella soddisfazione domani" per mio conto.
IO NON MOLLO!

Anonimo ha detto...

Ragazzi della Wind di corso vercelli,vi avevo promesso un mio commento sul blog, ed eccomi qui.Sabato con il vostro volantino e le vostre spiegazioni su cio' che sta accadendo al call center di Sesto, mi avete riportato ahime' indietro nel tempo.Anche a me ,qualche anno fa,e' successa la stessa cosa. Wind vi sta facendo una vera porcata!Probabilmente vorra' aprire altri siti in asia dove il costo del lavoratore e' dimezzato e vendere quelli italiani.
Cerchero' di diffondere fra i miei conoscenti la vostra situazione.
Una persona onesta che non diventera' mai un cliente WIND!!!

index ha detto...

Mi sembra che sia uscita da tutti noi la volontà di

NON MOLLARE

Alcuni fatti di questi giorni ci fanno capire che stiamo dando fastidio a qualcuno....per questo vale la pena continuare TUTTI INSIEME!!!!

Codex ha detto...

un'idea non ha prezzo. per tutto il resto c'è mastercard :)

Anonimo ha detto...

Ciao sono una delle persone che avete coinvolto davanti al negozio di Milano in centro.
Ho deciso di cambiare servizio dopo quello che mi avete detto.
Wind ora mi fa schifo.
Ho chiesto di andare a TIM.
Vi consiglio di continuare su queta strada per tanto tempo perchè siete bravi a coinvolgere la gente.

Marcello

aiko ha detto...

grazie marcello!!!

simo ha detto...

san presidio intercedi per noi!!!!