venerdì 9 febbraio 2007

Marco Rizzo interroga

Il Parlamento Europeo cosa risponderà?

INTERROGAZIONE SCRITTA E-0444/07
di Marco Rizzo (GUE/NGL)
alla Commissione Europea

Oggetto: Wind-call center

L'operatore telefonico italiano Wind, dopo il recente passaggio di proprietà dall'Enel al Gruppo Orascom Telecom, ha comunicato la chiusura del Call Center di Sesto San Giovanni (Milano) con la conseguente "esternalizzazione" presso un'altra azienda di 275 lavoratori assunti con contratto a tempo indeterminato (esternalizzazione questa che non offre alcuna garanzia di impiego ma che significha invece l'imminente licenziamento). Il progetto di ristrutturazione potrebbe successivamente coinvolgere anche altri 2000 lavoratori occupati negli altri siti di Pozzuoli, Palermo, Roma e Ivrea. E' opportuno sottolineare che l'operatore italiano ha dichiarato forti utili nei primi 9 mesi del 2006 e previsioni di forte crescita per il 2007 con investimenti pari a 800/900 milioni di Euro.

1. Intende la Commissione intervenire nel caso indicato nella presente interrogazione a fronte del mancato rispetto della Direttiva 98/59/CE in materia di licenziamenti collettivi?

2. Non ritiene la Commissione che il presente caso, che vede un'azienda usufruire di fondi comunitari nella fase di avvio per garantire un determinato livello occupazionale e successivamente, a cessione avvenuta, ridurlo drasticamente, possa costituire un pericoloso precedente atto a consentire l'aggiramento di direttive comunitarie?

Qui il link al documento.



16 commenti:

zaza ha detto...

bene bene..anche a Lussemburgo siamo arrivati. non sapete la mia felicità, chissà chi ci legge se se lo aspettava :-)

Anonimo ha detto...

vai Marco..interroga interroga....

Anonimo ha detto...

DOPO LUSSEMBURGO PROPORREI IL VIGGIO DELLA SPERANZA A :
L O U R D E S
ATTENDIAMO RISPOSTE DAI SINDACATI

Anonimo ha detto...

DOPO LUSSEMBURGO PROPORREI IL VIAGGIO DELLA SPERANZA A :
L O U R D E S
ATTENDIAMO RISPOSTE DAI SINDACATI PER EVENTUALI DISPONIBILITA'PULMAN CON TANTE FERMATE DA CONCORDARE

Anonimo ha detto...

Zaza, il parlamento è a Bruxelles/Strasburgo :o)

Forza forza forza!

Anonimo ha detto...

dai dai dai !!!
non mi esternalizzerai....
no no no no
non mi esternalizzero!!!

Codex ha detto...

mettiamo in musica dai dai dai e no no no!!!

Anonimo ha detto...

Ragazzi è questa la stradada seguire !!!
Bisogna insistere con le interrogazioni parlamentari a tutti i livelli per smascherare questa banda di cialtroni.
Si è appreso che il ministro Bersani stà chiedendo a Wind di mantenere gli impegni presi con la società Delta.
La prosima settimana i sindacati vanno a parlare con Catricalà e Gentiloni per il discorso complessivo delle TLC ( sarebbe bello che anche a loro gli raccontasserò cosa stà succedendo a noi !!!)
I partiti della sinistra radicale, sempre la prossima settimana, andranno a parlare sui guasti della legge 30 la famigerata legge Biagi
che ha precarizzato ormai tutto un popolo ) ed anche qui sarebbe interessante fare presente la nostra situazione !!!)
A forza di picconate si deve far pur breccia su questo muro di gomma fatto di menzogne, paraculate e oscure e subdole manovre della classe dirigente di Wind !!!
A parlar chiaro si và :
o la proprietà wind esce allo scoperto, oppure dichiarasse chiaro e tondo che vuole disfarsi dell'azienda ( sembra tanto la stessa uscita di scena di ualche mse fa del presidente di telecom, ovvero la buttano in caciara così si copre tutto !!!).
Preparate i vostri avvocati in ogni caso.
Ciao

plantronics ha detto...

Per i pulman per lourdes rivolgetevi direttamente a Tettamanzi!!

Anonimo ha detto...

Non "sediamoci" ore, non ne abbiamo il tempo!! Andiamo avanti più cattivi di prima... l'1 Marzo si avvicina e siamo ancora a meno di metà del casino che dobbiamo fare!!!

Anonimo ha detto...

Siamo italiani e dobbiamo usare prodotti italiani con servizi italiani.
wind egiziana licenzia italiani? cambiamo operatore!!!!!!

Anonimo ha detto...

CHI HAI IL NUMERO DI TETTAMANZI?
E' UN CLT WIND?.........

Anonimo ha detto...

non so se posso postarlo qua...

Anonimo ha detto...

I miei avvocati sono già pronti!
Pronti ad infangare e far rimangiare tutto alla classe dirigente di questa vergognosa azienda!

Anonimo ha detto...

Dobbiamo fare più casino, ormai manca poco. Se occorre dobbiamo arrivare anche a compiere degli atti estremi e al limite della legalità! solo così potremo veramente farci ascoltare.
Forza ragazzi ne va del nostro futuro, ce lo stanno distruggendo!
Ci stanno rovinando le nostre vite!

Anonimo ha detto...

cari colleghi, la cisl sta diffondendo la notizia che l'azienda sarebbe disponibile a conciliare il trasferimento verso Omnia con 10.000 euro lordi. Ricordo a voi tutti che chi dovesse accettare la proposta non potrebbe piu' rivendicare niente nei confronti di wind. Questo vuol dire che nel caso di fallimento di Omnia vi attaccate.......e tirate!
Siete sicuri che queste eventuali proposte si concretizzeranno?
Non fatevi fregare. Stanno provando a zittirci!