giovedì 17 gennaio 2008

Hic Sunt Leones


Come ai tempi dei gladiatori, galeotti e i prigionieri di guerra, particolarmente agguerriti per essere sopravvissuti ad anni di lotte e di sofferenze, noi dopo tante sofferenze siamo pronti ad entrare all'interno del nostro "Colosseo".
Domani,ore 12.00,Tribunale di Monza: e' il teatro della prima udienza dove 81 persone guidati all'avvocato di cui si avvale la Cgil, troveranno finalmente modo di portare davanti al giudice, tutte le loro ragioni.
Oramai e' passato un anno, era esattamente il 12 gennaio 2007, da quando Wind ci comunico' la nostra esternalizzazione.
Seguirono due mesi di lotte intense che pero' non ci evitarono di finire in Omnia Service.
Ora,dopo tanta attesa, e dopo due udienze di altri colleghi guidati dagli avvocati del "Punto San Precario", e' giunto anche il nostro momento.
Il nostro obbiettivo e' ,senza se e senza ma, il reintegro!
Non vogliamo scappatoie,non vogliamo compromessi,vogliamo vender cara la nostra pelle,vogliamo essere presi da modello da parte di tutti quei lavoratori che ,come noi, subiscono queste operazioni di vendita nonostante i sempre maggiori profitti delle aziende!
Domani,dopodomani,settimana prossima,il prossimo mese,tra sei mesi,tra un anno,le nostre rivendicazioni saranno sempre portate a testa alta perche', come dicevamo esattamente un anno fa......"RESISTEREMO UN MINUTO IN PIU' DI VOI!!!!"

21 commenti:

sliders ha detto...

in bocca al lupo a tutti per domani...finalmente arriva anche per voi il momento del riscatto....quello atteso da 1 anno...speriamo solo che non ci si venda per i famosi 4 denari offerti in un altra occasione!

RESISTEREMO UN MINUTO PIU' DI LORO!

BLAST ha detto...

e noi invece attendiamo ancora...in coda...

jena ha detto...

18/01/08
la prima udienza del gruppo "cgil" si e' svolta come da prassi!
Solito tentativo di Omnia di escludere i dimissionari (il giudice si e' preso la facolta' di decidere con calma),solita figuraccia dell'avvocato di Omnia (ma dove l'han preso?)che si e' visto respingere dal giudice per ben due volte la stessa istanza(chiedeva di interrogare gli ex csc che hanno cambiato in meglio la mansione),solita richiesta del giudice a wind di presentarsi la prossima volta con un ennesimo tentativo di conciliazione con un offerta che vada dalle 5 alle 8 mensilita'.
Prossima udienza ,solo per ascoltare un paio di dimissionari e per vedere l'ammisibilita' delle prove,il 7 marzo!
Mutismo dell'avvocato di wind e grande "performance" del nostro avvocato.
Aspettando di entrare nel vivo...
avanti miei prodi! Non un passo indietro!

sliders ha detto...

nessun altro commento dei presenti???

sliders ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
asheandsnow ha detto...

Ecco altre impressioni dei presenti, non fa piacere leggere un tuo commento nel quale esorti a non accettare i 4 denari (non erano 30?!?) offerti in precedenza, forse si sta facendo confusione sulle sigle sindacali,all’udienza di venerdì erano rappresentati gli iscritti CGIL ….
Non dimentichiamo che non è stato il difensore degli iscritti cgil a proporre un indennizzo alternativo al reintegro giustificabile in 12 mensilità….

Se tu fossi stato/a presente nell’aula avresti sentito il difensore cgil , nella sua arringa, dir che né 1, né 5, né 8, né 12 mensilità verranno accettate dai suoi difesi e che se l’armonizzazione non era stata accettata in fase di trattativa sindacale, a maggior ragione, non poteva essere presa in considerazione nell’ambito della causa (come a dire che non mostriamo il lato B al primo colpo per chiudere la questione e prendere le percentuali sul ricavato)….

Il resto è noto a tutti….il difensore ha puntato molto sul diritto dei dimessi a poter far causa come chi è rimasto.
E il giudice ha ricordato ai presenti che operazioni più sporche sono passate per il suo ufficio….

Elektra ha detto...

...che ne dite dell'ultima voce (ufficiale pare ormai) del trasferimento in via Breda?
I sindacati ci sono?...

mmmmmmmm ha detto...

elektra..non hai capito....ai sindacati non gliene frega proprio un accidenti di noi e di questo trasferimento di cui tutti parlano e sanno per certo,e invece la comunicazione ufficiale non esiste ancora.
Mi chiedo come mai non si sia ancora fatta viva la sindacalista Valentina,visto che è stata sempre presente ai dibattiti qui sul blog.!!!!

Elektra ha detto...

...ma ovvio, Valentina è presa sui libri caro/a Mmmmmmmm...
O no?
Se no credo che SICURAMENTE si sarebbe fatta viva,no?
Speriamo che qualche suo "informatore"l'avvisi e ci dia finalmente riscontro...
Ma quanto agli altri ancora presenti in sede invece?...

mmmmmmmm ha detto...

mi sa che questo blog sia poco visitato....quindi di comemnti ne leggeremo ben pochi!!!

Elektra ha detto...

ci rispondiamo tra di noi allora?

sliders ha detto...

per asheandsnow: era quello che volevo sentire...so bene la differenza fra chi ha proposto e voi...era solo che dai commenti sentiti dalle persone rientrate avevo avuto impressione diversa da quanti dici tu.

Grandi! come del resto mi aspettavo e grazie per il resoconto confortante

jena ha detto...

armare le truppe,disporsi in assetto da combattimento!
noi Galli sconfigeremo i Romani!!
Credo che mi incatenero' qua e mi faro' portare in via Breda assieme all'ultimo mouse che trasporteranno di la.
viva la vida,viva la muerte!

p.s.
prima di criticare i sindacati,aspettiamo di vedere la loro risposta...e spendete le "parole" facendo capire ad Omnia che non siamo d'accordo a trasferirci!

valentina ha detto...

La notizia è stata data anche a me ieri durante il presidio in Lorenteggio. Premesso che sono solo una rsu e non una sindacalista, la prima data utile per l'assemblea è il 4 febbraio. Lì decideremo insieme cosa fare.
Valentina

ex dip. wind ha detto...

Attenzione!
Ma il nostro sito 275out è scaduto? Qualcuno se ne stà occupando o cosa?
Grazie!

valentina ha detto...

In merito alle critiche fatte al sindacato o alle rsu: ben vengano. Credo che siano utili e ci permettono di migliorare. Scrivo questo dopo aver verificato la censura cui è sottoposto il blog di lorenteggio, dove si leggono commenti contenenti insulti contro i colleghi della sede di Palermo e commenti censurati solo perchè contenenti delle critiche all'operato delle rsu. Mi sembra che sia un atteggiamento da regime.
I fatti: sono stati eliminati dei commenti dove gli si faceva notare che io ho parlato a nome delle rsu di Sesto e dei lavoratori esternalizzati portando la nostra solidarietà e con l'offerta di unire le forze, e il ringraziamento è stato quello di ringraziare pubblicamente la delegazione Vodafone e Telecom, ignorandoci. L'avessi fatto io un simile errore avrei chiesto scusa per la dimenticanza, invece di eliminare i post.
Posso solo dispiacermi del fatto che i lavoratori di Lorenteggio non abbiano a disposizione uno strumento di informazione libero e ritengo che la democrazia nei luoghi di lavoro passi anche da un'informazione che non sia soggetta a censura.

sliders ha detto...

il sito ora è ok...

per quanto riguarda le RSU ed il loro operato di questi ultimi tempi, credo che se ne parlerà durante l'assemblea.

Io capisco che la stiuazione non è semplice per loro che si trovano a doversi relazionare con un'azienda non abituata o pronta ad ufficializzare come si deve ma, non devono dimenticarsi che rappresentano noi 275 e che ci devono tenere informati di tutto quello che accade ma lo devono fare bene, esistono comunicati ufficiali che non sono il passa parola.

Un consiglio che mi permetto di dare è quello di ricordarsi chi siamo e quanto abbiamo lottato fino ad oggi, e lo abbiamo fatto con loro e così deve continuare ad essere. Nvogliamo accettare tuto quello che sta accadendo ed il far finta di nulla non è un modo per far passare il tempo e dimenticarsi.

Dov'è finito il presidio medico?
Dove sono finite le guardie che si assicuravano che nessuno entrasse in azienda lato mensa durante la pausa pranzo?
Cosa significa la ricarica ricevuta?

Perchè si fa finta di nulla????
Perchè non chiedono e ci fanno sapere???

Valeria Vinci ha detto...

Sulla mia schiena… e' stato tatuato un numero…
La mia catena… e' come il filo di un telefono…

(Seconda assemblea del settore TLC)

Venduti al miglior offerente all’asta delle commesse, spostati da una citta' all’altra secondo il volere delle aziende, spesso stipati in angusti locali a produrre telefonate in sere; gli operatori telefonici somigliano sempre di piu' agli schiavi dei nostri giorni.

Poi pero' succede che gli schiavi si conoscano e si comprendano, e capiscano di essere tutti sulla stessa barca; e capiscano che se si uniscono possono divenire una forza, che uniti possono far fronte allo strapotere delle multinazionali che li sfruttano.

E' cosi' che e' nato questo movimento di settore, tra la gente in maniera trasversale tra delegati e lavoratori, a prescindere dalle appartenenze politiche e sindacali; e' con questo spirito che siamo giunti ora alla seconda assemblea di settore, assieme per unire le nostre vertenze, assieme per creare i presupposti per un’agitazione del settore intero, per avere la forza di rivendicare stabilita', di rivendicare un futuro dignitoso.

Vi aspettiamo in tanti, a Roma, il 2 febbraio al X municipio alle ore 10:00, per provare a prenderci il futuro che ci spetta.

RSU Libere COBAS

visone ha detto...

se posso esprimere un piccolo parere proprio perche' fino ad oggi abbiamo lottato insieme mi sembra giusto piu' che attacare le rsu cercare di aiutarle,magari anche prestando parte del nostro tempo.
io mi ritrovo allibito ogni volta che si parla delle rsu come se fossero veri "sindacalisti" pagati. lo fanno perche' ci credono e perche' hanno tempo e voglia di farlo. (nel nostro caso bisogna dare atto che un certo lavoro,soprattutto nei mesi caldi,l'hanno svolto e in maniera buona)
mi sembrerebbe stupido sprecare un ora di assemblea per attaccarle. magari non hanno fatto un master in comunicazione ma e' anche vero che da nessuna parte le rsu appendono un comunicato ogni due per tre. ognuno alza il culo e va da loro ad informarsi,dopotutto mi sono sempre sembrate disponibili.
e per quanto riguarda le domande poste da qualcuno qua sul blog mi sembra che le abbiano sempre poste all'azienda e siano riuscite fino ad oggi ad arginare alcune situazioni che altrimenti sarebbero degenerate (provare a loro per chiedere,compreso le difficolta per fare l'assemblea). certo che se si parte sempre prevenuti non si va molto avanti..
oltretutto le critiche e' giusto farle ma magari in maniera costruttiva..invece ho paura che si voglia perdere tempo e aizzare la folla senza pero' concludere niente!
secondo voi sarebbe bello rimanere senza rsu o avere rsu che non sanno neanche come muoversi? in questo preciso momento mi sembrerebbe un vero suicidio!!!!!! e poi c'e veramente qualcuno disposto a candidarsi? certo e' che io voterei solo chi la tessera ce l'ha perche' crede,non dico nelle persone ,ma nel senso che il sindacato ha! e chi oltre a sbraitare ha anche le capacita' di prendere nel modo giusto le persone...a volte anche per le piu' piccole cagate lo scontro frontale con l'azienda non porta buoni risultati!(chiedere sempre alle nostre rsu)
meditate gente,perche' si rischia solo di spaccare ulteriormente le truppe....e cio sarebbe solo un problema!
usiamo l'assemblea di lunedi per decidere come reagire a questa decisione di spostarci in via Breda!

capelli rosa ha detto...

Le RSU sono sempre lo specchio dei lavoratori perché in una democrazia rappresentativa quale fortunatamente siamo, queste vengono elette dai lavoratori, a prescindere da ruoli e livelli.
Io personalmente ringrazio e ringrazierò sempre alcune di loro perché hanno contribuito alla lotta contro l’esternalizzazione (qualcuno senza nemmeno rientrare nel perimetro colpito), per altre ho una diversa idea ma la tengo per me perché non credo sia più questo il luogo per esprimere giudizi personali sul tema. Chi ha occhi e memoria ha basi sufficienti per farsi la propria idea.
Io ho partecipato alla discussione sul sito delle RSU di Milano Lorenteggio facendo anche alcune critiche e non sono stato censurato, continuo a chiamare colleghi i lavoratori di Milano Lorenteggio, a prescindere da quanto capitato il giorno 1 Marzo 2008, speranzoso che si torni ad esserlo anche formalmente. Allo stesso modo quando ho voluto scrivere qualcosa su questo sito non ho subito censura e mi è stato permesso.

Mi permetto poi di fare una considerazione del tutto personale e scusate se stride con quella di chi legge o ha scritto prima di me. A quanto mi è stato riferito il mandato delle RSU di Sesto è scaduto già da diversi mesi e non sono state fatte nuove elezioni; se ciò è vero considero questo fatto deleterio perché non in linea con la natura stessa delle RSU, ossia rappresentanti dei lavoratori che agiscono su mandato degli stessi e a tempo determinato. Se il mandato decade, non è corretto che i lavoratori di Sesto continuino ad essere rappresentati dalle medesime persone senza che siano state fatte nuove elezioni.

Gradirei, se possibile, da parte di chi sa qualcosa in più su questo tema, un riscontro con le motivazioni che non conosco. Credo si tratti di un’informazione importante per i lavoratori di Sesto.

Grazie, ci vediamo in assemblea.

Lino De Rosa ha detto...

a proposito di Omnia nella sede di Napoli a Casalnuovo almeno da due tre e mesi le buste erogate non seguono piu'alcun criterio razionale ma vengono fatte a discrezione della stessa nonostante i tentativi da parte di piu fronti di ripristinare un reparto che calcoli le stesse e dare almeno un accenno di normalita la stessa non da alcuna risposta ,la societa non fa minimamente chiarezza riguardo la possibilita di esporre il piano instriale e le proprie intenzioni riguardo l utilizzo di questa sede nel futuro.Sembra ormai palese che Omnia crede di essere immune da qualsiasi legge e non doversi attenre a un contratto nazionale che regoli tale attivita ma che ricerche una propria dimensione personale in cui operare per trare profitto a discapito di tutto e tutti.A completare questo sconcertante quadretto La stessa Omnia si dice preoccupata dell eventuale reazione del commitente non per il fatto che ormai il limite tra legalita della stessa sia sottile me per un calo di qualita da parte sua non "motivato".Mah